Chi siamo

AVIS è un’associazione privata, senza scopo di lucro, che persegue un fine di interesse pubblico: garantire un’adeguata disponibilità di sangue e dei suoi emocomponenti a tutti i pazienti che ne abbiano necessità.

Avis si occupa di...

  • Sostenere i bisogni di salute dei cittadini

    favorendo il raggiungimento dell'autosufficienza di sangue e dei suoi derivati a livello nazionale e dei massimi livelli di sicurezza trasfusionali possibili e la promozione per il buon utilizzo del sangue.

  • Tutelare il diritto alla salute

    dei donatori e dei cittadini che hanno la necessità essere sottoposti a terapia trasfusionale.

  • Promuovere l'informazione e l'educazione sanitaria dei cittadini

  • Promuovere lo sviluppo del volontariato

    Collabora con le altre associazioni di settore e con quelle affini che promuovono l'informazione a favore della donazione degli organi e della donazione del midollo osseo.

Scarica lo statuto completo

Un po' di storia

1926

Il dottor Vittorio Formentano lancia sul Corriere della Sera un appello per costituire un gruppo di volontari per la donazione del sangue

1929

Costituzione ufficiale a Milano dell'Associazione Italiana di Volontari del sangue.

1950

AVIS viene riconosciuta dallo Stato con la legge n. 49

1967

Con la legge n. 592. viene regolamentata la raccolta, la conservazione e la distribuzione del sangue umano sul territorio nazionale.

1926

Il dottor Vittorio Formentano lancia sul Corriere della Sera un appello per costituire un gruppo di volontari per la donazione del sangue; l’anno seguente 17 persone risposero all’appello dando vita alla prima Associazione Italiana di Volontari del sangue.

1929

Costituzione ufficiale a Milano dell’Associazione Italiana di Volontari del sangue.

Per l’ AVIS ha significato l’inizio di una avventura che negli anni ha permesso di salvare milioni di vite. 

1950

AVIS viene riconosciuta dallo Stato con la legge n. 49 

1967

Con la legge n. 592, viene regolamentata la raccolta, la conservazione e la distribuzione del sangue umano sul territorio nazionale.

11 luglio 1970: Nasce avis airasca

A partire dagli anni 70 la diffusione di Avis si fa sempre più capillare su tutto il territorio nazionale. 

Anche nel nostro paese nasce una sede comunale dalla spinta di otto cittadini: Brussino Francesco, Picco Remo, Chiapasco Augusto, Tichelio Francesco, Oddenino Alfonso, Pastorello Rino, Gelato Giuliana e Sebastiani Luciano.

I numeri del 2020

0 +
Donatori attivi
0
Donazioni annue
0 +
Nuovi Donatori

Consiglio direttivo 2021-2024

La parola ai donatori
Brizio Tommasi
Presidente
La parola ai donatori
Mario Bunino
Vice Presidente
La parola ai donatori
Ivan Caputo
Tesoriere
Airaschesi donatori
Maria Pilotto
Segretaria
La parola ai donatori
Giacomo Boncimino
Consigliere
Airaschesi donatori
Cristina Bunino
Consigliere
Airaschesi donatori
Enrica Bunino
Consigliere
La parola ai donatori
Christian Fagiano
Consigliere
La parola ai donatori
Enza Leone
Consigliere
La parola ai donatori
Gabriele Romagnoli
Consigliere
La parola ai donatori
Carla Serratrice
Consigliere

Collegio dei Revisori dei Conti

La parola ai donatori
Stefania Milanesio
Presidente
La parola ai donatori
Claudio Bunino
Revisore
consiglio revisori
Teresa Vignetta
Revisore